14 ottobre 2016
Libri

Cleopatra va in prigione – Claudia Durastanti

Una volta Caterina si era conficcata la spina di una rosa in mano e non riusciva a farla venire via. Era rimasta zitta una settimana, finché la ferita non aveva espulso un pezzo di legno e le era rimasto un taglio che non suppurava ma neanche si rimarginava, come le stimmate. Sua madre aveva cercato di convincerla che era una…

Continua a leggere  

Share  Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+Pin on Pinterestshare on Tumblr
21 maggio 2015
Libri

Le parole giuste – Incontro con Silvia Vecchini al Salone del Libro 2015

Le parole giuste_Silvia Vecchini

Siamo tutti un po’ dislessici. Capire le cose che ci capitano e trovare le parole giuste è difficile per tutti.   *** Non sarebbe meglio se le cose ti avvisassero prima di arrivare? Odio le sorprese. Basterebbe un fischio, uno scricchiolìo. *** «Il mio professore di Lettere diceva: ‘Ogni libro è una porta’. Mi è sempre piaciuta questa frase. L’idea…

Continua a leggere  

Share  Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+Pin on Pinterestshare on Tumblr
27 aprile 2015
Libri, Recensioni

Momenti di trascurabile infelicità – Francesco Piccolo

Momenti di trascurabile infelicità_Francesco Piccolo

Quando una bambina, ancora troppo inconsapevole (secondo me) della complessità della vita, si avvicinò a mia figlia a un campo scuola e indicandomi le disse: ma quello è tuo nonno? Ma non tanto questo, quanto l’entusiasmo incontenibile di mia figlia. *** Sei su whatsapp, vedi che l’altro “sta scrivendo”, ti sta rispondendo, aspetti, e non arriva niente. Ci ha ripensato.…

Continua a leggere  

Share  Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+Pin on Pinterestshare on Tumblr
3 giugno 2014
Libri, Recensioni

Denti guasti – Matteo De Simone

Sembra che tutto, il naso, la bocca, le sopracciglia, tutto se ne vada per conto suo. Perché l’alcol non lascia in pace la faccia? Perché tutto quello che fa dentro deve per forza vedersi anche fuori? *** A vederli, lui e Roman, non diresti che sono dei barboni. Si lavano. Ogni tanto, con gli avanzi delle casse vanno agli alberghi…

Continua a leggere  

Share  Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+Pin on Pinterestshare on Tumblr
18 maggio 2014
Libri

Descriviti con i libri

Dato che non avevo niente da fare, a parte settordici lavatrici, la spesa, stirare, lavarmi i capelli e sbrogliare il filo degli auricolari, ho deciso di partecipare a un tag sui libri. Quelle cose che ti fanno le domande, e tu devi rispondere con il titolo di un libro. Sì, l’ho fatto davvero. Non avevo altre incombenze, ve l’ho detto.…

Continua a leggere  

Share  Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+Pin on Pinterestshare on Tumblr